Alone Together

22 maggio 2014

Alone Together

“Alone Together” è il titolo di una composizione, tratta dal musical di Broadway “Flying Colors”, firmata da Howard Dietz e Arthur Schwartz nel 1932. Divenuto nel tempo un celebre jazz standard, è stato interpretato da molti maestri del genere, da Ray Charles in coppia con Betty Carter, passando per Peggy Lee, per arrivare a Chet Baker, Paul Desmond, Miles Davis, Grant Green e innumerevoli altri ancora.

Nella pratica jazzistica è motivo di studio e creazione prendere strutture e armonie a prestito da brani composti da altri autori per cercare di darne nuova vita e voce, nella prospettiva di aprire nuovi ed inediti punti di vista marcatamente personali.

Come un motivo da fischiettare, “Alone Together” vuole quindi essere una raccolta di lavori piccoli, porzioni estrapolate da brani già eseguiti e scritti da altri, che si ritrovano insieme per la prima volta ad un appuntamento al buio. Un coro di frammenti provenienti da tempi e luoghi diversi, concepiti in anni diversi, in cerca di fissa dimora.

“Alone Together” è il brano che ci racconta di come Peter Paul Rubens possa incontrare Frans Hals, Filippo De Pisis e Andrea Del Sarto nello stesso momento in cui Théodore Géricault fa la conoscenza di Henri Fantin Latour .

“Alone together” è la prima prova aperta al pubblico di Rivoli di una spensierata orchestrina vagante.
“Alone together, beyond the crowd
above the world, we’re not too proud
to cling together, we’re strong
as long as we’re together […]”